Ted Chiang, Storie della tua vita

TED CHIANG

Storie della tua vita

Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 14/04/2018

Recensione

Lo studio di una lingua aliena, un ormone che aumenta l’intelligenza a dismisura, un mondo funestato dalle apparizioni angeliche, il mito della Torre di Babele e quello del golem, una rivista scientifica del futuro, un ritocco al cervello che rende indifferenti rispetto alla bellezza, una rivoluzionaria dimostrazione matematica che finisce per negare il concetto stesso di matematica. Questi sono i soggetti degli otto racconti che hanno fatto conoscere al mondo Ted Chiang, ormai diventato un vero autore di culto per tutti gli appassionati di fantascienza, e non solo. In Storia della tua vita, il più celebre e il più lungo dei racconti, vincitore del prestigioso Premio Nebula, e che ha ispirato a Denis Villeneuve il film Arrival, Ted Chiang fonde in modo magistrale le due dimensioni di una donna, la dottoressa Louise Banks: quella privata, e dolorosa, segnata indelebilmente dalla morte della figlia, e quella professionale, che la vede impegnata nel tentativo di interpretare la lingua degli alieni e instaurare con loro una forma di comunicazione. E in questa, come in tutte le altre storie della raccolta, Chiang riesce con la sua ironia, la sua intelligenza affilata, il suo stile coinvolgente e il suo sapere enciclopedico, a rendere metaforici e universali i suoi racconti e a rappresentare plasticamente che cosa significa vivere in un mondo segnato dalla continua incertezza, dal senso costante di cambiamento, ma sempre anche dalla bellezza e dalla meraviglia.

Giudizio

Voto:
Ho cominciato a leggere questo libro dopo aver visto il film Arrival. Mi è piaciuto, nel complesso, pur non essendo un fanatico di cinema; mi ha dato subito l'idea di essere uno di quei film che sono stati ispirati da un libro che sicuramente è molto molto molto più vasto. Un po' come Il Gioco di Ender o In Mezzo Scorre il Fiume: sono film che a mio parere visti così sono incompleti. Il merito del regista è non essere caduto nei luoghi comuni della cinematografia: storie d'amore o aggiunte inutili psico-sociali della domenica, ma sostanzialmente inconcludenti e che implorano a gran voce "Ora che mi hai visto, leggi il libro". Le recensioni su questo libro (che è una raccolta di racconti) erano entusiastiche: ero gasatissimo, speravo di aver trovato un nuovo capolavoro di fantascienza con nuove visioni e nuovi modi di interpretare un futuro strano. Invece è una gran delusione: ok, il racconto "Storia della tua vita", dal quale è tratto il film Arrival, non è male, anzi è proprio bello e intrigante ma penso solo per uno che abbia un certo tipo di interessi nello studio del linguaggio, sia a livello filosofico sia linguistico. Anche "Torre di Babilonia" non è male. Tuttavia, per il resto, sono noiosi: lo stile narrativo è stinto, secco, senza spessore; le storie sono caotiche e non c'è una linea comune. In quelle che paiono simboliche non c'è una morale; e dove c'è un lato fantastico, non c'è un motivo perché ci sia. Nel complesso "Storia della tua vita", ad occhio anche il più lungo, salva un po' il libro ma se non avessi avuto alcun interesse nella linguistica l'avrei trovato proprio noioso. Anche "Capire" non sarebbe stato male se da metà in poi non si fosse lasciato prendere la mano e avesse mandato a puttane tutto. Infine, tanto per capire, pur essendo io un estimatore dei Teoremi di Goedel, il racconto "Divisione per zero" mi ha altamente annoiato e l'ho trovato prolisso, come se tutto il racconto fosse incentrato sul farci capire che lui, Chiang, i teoremi li ha studiati e capiti...
Cerca citazioni di Ted Chiang tra quelle inserite!

Tutti i libri di Ted Chiang

  • Storie della tua vita (stato: Libro finito)
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Di libri, scrittori, lettori, e dell'Italietta
    Recensione Kobo Aura Edition 2 vs Kobo Aura Classic
    Su Suraya Sadeed, la guerra in Afghanista, i talebani, e chi ha ragione
    Prima che fosse troppo tardi: scoprire Stephen King
    Libri relativi al mondo della pesca
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI
    Il Bostro-X
    © Federico "Bostro" Bortolotti 2011

    Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

    » www.bostro.net » contatti
    » Privacy Policy

    Licenza Creative Commons
    www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
    Web Bostro.Net