Frederik Pohl, Uomo più

FREDERIK POHL

Uomo più

Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 08/07/2016

Recensione

Questo nuovo romanzo di Frederik Pohl ci presenta il primo tentativo di colonizzazione del pianeta Marte: non il Marte sognato dalla fantascienza di cinquant'anni fa, ma il Marte che oggi conosciamo attraverso i risultati trasmessi dalle sonde spaziali. Il protagonista della colonizzazione è l'Uomo più: l'uomo più gli ausili che gli possono offrire i computer, e il protagonista del romanzo è il primo di questi uomini.
Macchine sofisticate collegate al suo corpo hanno sostituito i suoi organi con altri organi artificiali, ed egli è ora adatto a vivere nell'atmosfera rarefatta di Marte, a trarre dal sole l'energia che gli occorre.
Ma i suoi ex simili, le persone umane normali, non lo riconoscono più come uno di loro, e Marte, cominciato come un'avventura e un episodio, si rivela il suo esilio e la sua casa.
I particolari tecnici descritti da Pohl sono affascinanti, e il dramma di Roger, il cyborg alla ricerca della sua nuova umanità, è ritratto in modo estremamente convincente.
Resta aperto soltanto l'interrogativo: fino a che punto è lecito all'uomo intervenire sulla propria natura?

Giudizio

Voto:
Un libro molto bello, anche se strano. In alcuni momenti pare essere qualcosa di più. Accade spesso con certe frasi, o certi avvenimenti messì lì pare per un motivo diverso da quello che poi è. Quando Rog spezza il braccio di Kayman su Marte, ad esempio; o quando riapre gli occhi dopo la trasvolata e vede "l'amante di sua moglie", o quando il computer impazzisce e spegne l'energia. Sembra quasi che ci debba essere qualche segreto, dietro. Invece, per tutto il libro, il segreto non c'è. O meglio, pare non essere perché invece torna di continuo, rimbombante, misterioso e quasi non gli badi, quel cazzo di "noi" che solo alla fine capisci invece che c'è, ti rendi conto di cosa è quel noi, che è quel qualcosa che sembrava esserci dietro, o meglio pare. E questo però, secondo me, è un anello debole della catena. Senza quel "noi" sarebbe stato meglio perché scivola troppo facilmente dalla fantascienza al fantasioso... Nel complesso, comunque, non me la sento di togliere neanche un punto a questo magnifico libro.
Cerca citazioni di Frederik Pohl tra quelle inserite!

Tutti i libri di Frederik Pohl

  • Uomo più (stato: Libro finito)
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di Frederik Pohl
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Roger Deakin e l'anima dell'ecologia
    Recensione Kobo Aura Edition 2 vs Kobo Aura Classic
    Su Suraya Sadeed, la guerra in Afghanista, i talebani, e chi ha ragione
    Prima che fosse troppo tardi: scoprire Stephen King
    Libri relativi al mondo della pesca
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog
    Il Bostro-X
    © Federico "Bostro" Bortolotti 2011

    Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

    » www.bostro.net » contatti
    » Privacy Policy

    Licenza Creative Commons
    www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
    Web Bostro.Net