Cormac McCarthy, Trilogia della Frontiera 1: Cavalli Selvaggi

CORMAC MCCARTHY

Trilogia della Frontiera 1: Cavalli Selvaggi

Stato lettura: LIBRO CONCLUSO IL 21/07/2018

Recensione

La Trilogia della Frontiera è un'opera di McCarthy incentrata su due Cowboy, e si svolge tra il Texas e il Messico.
Il romanzo racconta di John Grady Cole, un cowboy sedicenne cresciuto nel ranch dei nonni nel Texas occidentale. La storia inizia subito dopo la morte ed il funerale del nonno di John Grady, quando il ragazzo apprende che il destino del ranch è quello di essere venduto. Di fronte alla prospettiva di trasferirsi in città, John Grady invece sceglie di fuggire, convincendo il suo migliore amico, Lacey Rawlins ad accompagnarlo nella sua avventura. La coppia di ragazzi decide di mettersi in viaggio per raggiungere a cavallo il Messico, con la speranza di trovare lavoro come cowboy. (tratto da Wikipedia.it)

Giudizio

Voto:
Il passaggio dal vecchio farwest all'odierno visto attraverso una epopea che si legge tutta d'un fiato. John Grady Cole è un eroe silenzioso e fuori dal tempo. Magnifico.
L'incredibile potenza di McCarthy nel raccontare un'avventura facendo emergere nel lettore la nostalgia di un mondo passato e ineluttabilmente perduto è data dal suo continuo utilizzo di rappresentazione coi verbi al passato, nonostante una narrazione in tempo reale delle gesta dei protagonisti. Di continuo vi è la descrizione, durante il peregrinare di Cole e Rawlins, di cose che non sono più: qui vivevano gli indiani, là passavano le antiche mandrie di bufali, qui passò il tizio che scoprì quello, là vi era la baracca di quell'altro... Si fondono di continuo elementi contemporanei alla narrazione che però paiono fondersi con elementi del passato, quasi schiacciati da esso ma in realtà forse è il contrario visto che ciò che rimane è l'amaro in bocca.
In un mondo sì fatto non può esserci completezza per l'uomo: John Grady vive questa duplicità di mondi e ne è schiacciato, è apolide del suo tempo; Rawlins è più terra-terra e semplicemente vi si abitua; Blevins non si capisce neanche chi sia e perché compaia, e non si saprà mai chi è, né di chi è il suo cavallo. E' semplicemente spazzato via dalla storia.
Cerca citazioni di Cormac McCarthy tra quelle inserite!

Tutti i libri di Cormac McCarthy

  • Il buio fuori (stato: Libro finito)
  • La Strada (stato: Libro finito)
  • Non è un paese per vecchi (stato: Libro finito)
  • Trilogia della Frontiera 1: Cavalli Selvaggi (stato: Libro finito)
  • Trilogia della Frontiera 2: Oltre il Confine (stato: Libro finito)
  • Trilogia della Frontiera 3: Città della Pianura (stato: Libro finito)
  • Guarda l'anteprima di tutti i libri di Cormac McCarthy
  • Ultimi 5 post dal blog riguardo a LIBRI

    Roger Deakin e l'anima dell'ecologia
    Recensione Kobo Aura Edition 2 vs Kobo Aura Classic
    Su Suraya Sadeed, la guerra in Afghanista, i talebani, e chi ha ragione
    Prima che fosse troppo tardi: scoprire Stephen King
    Libri relativi al mondo della pesca
    Leggi tutti i post nella categoria LIBRI del blog
    Il Bostro-X
    © Federico "Bostro" Bortolotti 2011

    Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

    » www.bostro.net » contatti
    » Privacy Policy

    Licenza Creative Commons
    www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
    Web Bostro.Net