Citazioni, aforismi, motti di Ayaan Hirsi Ali

AUTORE FILTRATO: Ayaan Hirsi Ali
INFEDELE, di Ayaan Hirsi Ali

Elenco citazioni e aforismi, ordine per autore/libro

Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
Quando sento affermare che i valori dell'Islam sono la compassione, la tolleranza e la libertà, io guardo la realtà, le culture e i governi, e vedo che non è così. Gli occidentali hanno paura di farlo perché temono di essere accusati di razzismo. Ma questa paura deve essere superata.
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
Mi sono trasferita dal mondo della fede al mondo della ragione, dal mondo dell'infibulazione e dei matrimoni combinati a quello dell'emancipazione sessuale. Dopo aver fatto questo viaggio, posso dire che uno di questi mondi è senz'altro migliore dell'altro, non certo per i suoi vistisi artifici, ma in profondità, in virtù dei suoi valori.
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
Di notte, sola, non riuscito a frenare i pensieri. Ogni volta che chiudevo gli occhi mi si presentava davanti la scena dell'omicidio e Theo [Van Gogh] che diceva al suo assassino: "Non ne possiamo parlare?". Era così olandese, così innocente; Theo doveva aver pensato che si trattasse di un equivoco di cui si poteva discutere. Non capiva che il suo killer era imprigionato in una visione del mondo c [continua...]
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
La maggioranza dei mussulmani non va a scvare nella teologia, e raramente il Corano viene letto: viene insegnato in arabo, lingua che la maggior parte dei mussulmani non conosce. Di conseguenza, quasi tutti pensano che l'Islam parli di pace. E' da queste persone, oneste e gentili, che si è originata la credenza erronea secondo cui l'Islam sarebbe pacifico e tollerante. [in realtà] esso regola ogni [continua...]
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
Non eravamo soltanto servi di Allah, ne eravamo schiavi.
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
La società funzionava senza alcun riferimento a Dio, e sembrava perfettamente efficiente. Il sistema di governo creato dall'uomo pareva tanto più stabile, pacifico, prospero e felice dei sistemi di presunta origina divina che ero stata educata a rispettare.
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
I paesi in cui si adorava Allahg e si obbediva alle sue leggi non avrebbero dovuto essere prosperi e in pace, e quelli dei miscredenti ignoranti, poveri e in guerra?
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
Cercai di spiegare al dottore la situazione, ma lui sembrava non capire. Quando però la paziente si arrampicò sul lettino e le guardò tra le gambe, indietreggiò di scatto, scioccato. Quella ragazza era completamente priva di genitali: tr ale gambe aveva solo una sezione totalmente liscia di tessuto cicatriziale. Era la farooni, l'escissione estrema in cui i genitali esterni della bambina sono inte [continua...]
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
Era venerdì 24 luglio 1992, il giorno che salii sul treno. Ci penso ogni anno. Lo considero il mio vero compleanno: la mia nascita come persona, libera di decidere per se stessa. Non stavo fuggendo dall'Islam o verso la democrazia. Non erano grandi ideali quelli che mi muovevano allora. Ero solo una ragazza che voleva trovare la strada per essere un individuo a pieno titolo e, per questo, feci un [continua...]
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
Il Corano prescrive che le donne siano sempre sessualmente disponibili per il marito. Mio padre non entrò in dettagli, ma lesse: "Le vostre donne sono come un campo per voi, venite dunque al vostro campo a vostro piacere". Spiegò: "Devi esserci sempre per tuo marito, a letto e fuori dal letto. Non farti pregare, non rifiutarti, non indurlo a cercare altrove".
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
La religione mi dava pace solo in quanto prometteva una vita dopo la morte. Ed era piuttosto facile seguire la maggior parte della regole [...] ma avevo scoperto che non riuscivo a seguire le regole più essenziale dell'Islam, quelle che controllano la sessualità e la mente. Non volevo seguirle. Volevo essere un individuo, camminare con le mie gambe. Se fossi rimasta in Somalia e avessi sposato Abs [continua...]
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
Alla fine l'albergo che trovò doveva essere uno dei meno cari di Mogadiscio, il genere di posto in cui nessuno chiede il certificato di matrimonio. Mancava ancora al corrente, dovemmo prendere una torcia per arrivare in camera. Quando la porta si aprì uno scarafaggiò si precipitò sotto il letto. Mahmud mi passò la torcia e mi guardò in faccia per la prima volta in tutta la serata. Disse che potevo [continua...]
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
L'infibulazione infatti non elimina il desiderio, né la possibilità di provare piacere sessuale. E' crudele sotto ogni aspetto: fisicamente dolorosa e pericolosa, condanna le ragazze a una vita di sofferenza, ma non raggiunge il proprio intento, ovvero non cancella l'erotismo femminile.
Categoria: Narrativa
Ayaan Hirsi Ali, "Infedele"
Poi toccò a me. Ormai ero terrorizzata. "Quando avremo tolto questo lungo kintir, tu e tua sorella sarete pure". Dalle parole della nonna e da strani gesti che faceva con la mano, sembrava che quell'orribile kintir, il mio clitoride, dovesse un giorno crescere tanto da penzolarmi tra le gambe. Mi afferrò e mi bloccò la parte superiore del corpo. Altre due donne mi tennero le gambe divaricate. L'uo [continua...]
Categoria: Narrativa

[ Pagina 1 di 1 ]
Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti 2011

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

» www.bostro.net » contatti
» Privacy Policy

Licenza Creative Commons
www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Web Bostro.Net