Citazioni, aforismi, motti di Narrativa

Elenco citazioni e aforismi, ordine per autore/libro

Arthur C. Clarke, "2001: Odissea nello Spazio"
Dietro ogni uomo oggi vivente stanno trenta spettri, poiché questo è il rapporto con il quale i morti superano il numero dei vivi. Dagli albori del tempo, grosso modo cento miliardi di uomini hanno camminato sul pianeta Terra. Orbene, è questo un numero interessante, in quanto, per una coincidenza bizzarra, esistono approssimativamente cento miliardi di stelle nel nostro universo locale, la Via La [continua...]
Arthur C. Clarke, "Incontro con Rama"
Nemmeno nel ventiduesimo secolo era ancora stato scoperto il sistema per evitare che gli scienziati di una certa età e di idee retrograde occupassero posizioni amministrative di'importanza capitale. Anzi, c'è da temere che il problema non potrà mai essere risolto.
Arthur C. Clarke, "La città e le stelle"
Alvin era uno spirito inquieto, un esploratore alla ricerca di un tesoro perduto. Raramente questi esseri trovano quello che cercano, più raramente ancora il coronamento dei loro sforzi porta loro la sognata felicità.
Arthur C. Clarke, "La città e le stelle"
Una specie veramente intelligente dovrebbe essere socievole.
Arthur C. Clarke, "Ombre sulla Luna"
Nei cieli possono rifulgere visioni mirabili, la galassia può ardere delle abbaglianti luci delle stelle esplose, ma l'uomo continua ad occuparsi dei fatti suoi con sublime indifferenza.
Arthur C. Clarke, "Ombre sulla Luna"
Era stato travolto dal fascino mortale della guerra. Qualunque cosa se ne possa dire, negli uomini c'è una tendenza fatale che fa battere forte il cuore allorché si vedono le bandiere garrire al vento e si sente la musica antica dei tamburi.
Arthur C. Clarke, "Ombre sulla Luna"
La storia non si ripete mai, tuttavia si ripetono le situazioni storiche.
Arthur C. Clarke, "Ombre sulla Luna"
L'inquietudine che lo aveva spinto a vagare sulla faccia del globo, che lo aveva spinto a valicare i cieli e a scandagliare i mari, non gli avrebbe mai dato requie finché c'erano la luna e i pianeti a chiamarlo attraverso gli abissi dello spazio. (Intende: l'uomo)
Arthur C. Clarke, "Ombre sulla Luna"
Le ricerche scientifiche erano la linfa vitale della civiltà e costituivano l'unico investimento che avrebbe sicuramente pagato i dividendi per tutta l'eternità.
Arthur C. Clarke, "Polvere di Luna"
Ci sono occasioni in cui sembrare innocenti è più importante che esserlo davvero; Hansteen ricordò un antico proverbio cinese: "Non chinarti ad allacciarti le scarpe nel campo di meloni del tuo vicino".
Arthur C. Clarke, "Polvere di Luna"
Nessuna calcolatrice elettronica può battere il cervello umano nell'associare fatti all'apparenza irrilevanti.
Arthur C. Clarke, "Preludio allo Spazio"
Stiamo per conquistare la libertà dell'intero Universo e tutto ciò che questo implica. Non penso che possa essere valutato in cifre di sterline o dollari. Alla lunga la conoscenza paga sempre in moneta sonante, ma qui andiamo assolutamente al di là di ogni prezzo.
Arthur C. Clarke, "Terra Imperiale"
Da un centinaio d'anni, infatti, i titolari di tutte le supreme cariche terrestri venivano scelti a caso dai computer, fra una rosa di individui che avevano le qualifiche necessarie. L'umanità aveva impiegato diverse migliaia di anni per capire che certi incarichi non vanno mai affidati a chi li ambisce, specie se dimostra un entusiasmo eccessivo. Così come aveva dichiarato un acuto commentatore p [continua...]

[ Pagina 1 di 1 ]
Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti 2011

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.

» www.bostro.net » contatti
» Privacy Policy

Licenza Creative Commons
www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Web Bostro.Net