CATEGORIE:
Sigaretta elettronica Justfog Clearomizer Maxi

Sigaretta elettronica Justfog Clearomizer Maxi

Categoria: SVAPARE

Inserito in DATA: 22/09/2014
Vai ai COMMENTI
Attualmente la Justfog Maxi è la mia sigaretta elettronica. Come sapete inizialmente ero titubante ed avevo acquistato un modello "da battaglia" della e-Breeze che però non mi aveva dato grandi soddisfazioni.
Bene, il discorso cambiò del tutto quando IL PERA mi consiglio questo atomizzatore che da poco era uscito e che prometteva grandi soddisfazioni, perché se da un lato la quantità di fumo era maggiore, dall'altro pareva che non avesse quasi bisogno di manutenzione.
Ora che da quasi un anno lo sto usando, posso dirlo con certezza: è così!

Insomma, oggi vi presente la mitica JUSTFOG MAXI!
E' il fumare perfetto: puoi farlo in qualsiasi momento, quando vuoi la prendi e svapi alla grande. Un tiro, dieci tiri, venti, non sei più legato alla lunghezza standard della sigaretta e al cliente che arriva sempre quando l'hai appena accesa.
Il fumo è tiepido, ma non bollente e non scotta la lingua. Tutti gli elementi sono avvitati: serbatoio, resistenza, batteria, supporto del drip tip (il boccaglio per aspirare). Solo quest'ultimo è ad incastro, e la scelta non è sbagliata visto che è l'unico pezzo da togliere per pulire la sua sede dalla condensa che rimane dopo le svapate. E la pulizia si fa in 10 secondi.
L'unica rogna è che le wick (ovvero, le micce che pescano il liquido e creano il vapore) sono molto corte, saranno due millimetri, sicché ogni tanto bisogna ruotare la sigarette per intriderle di liquidi, cosa che bisogna fare sempre più spesso man mano che il livello di liquido cala.
Il fatto che crea molto fumo implica però che la batteria dura meno: per questo io ne ho comprata un'altra più grande. Dura meno, ovviamente, anche il liquido. E dura meno anche la resistenza, con la quale non penso arriviate al mese. Io svapo un bel po', e ci ho fatto poco più di venti giorni. 
Il serbatoio è da 1.6ml e io durante la giornata ne consumo circa tre.
Vi dà talmente grandi soddisfazioni che, senza accorgervene, diminuirete considerevolmente le sigarette: io in due settimane sono sceso a una, due al giorno! Chi mi conosce, sa che è un traguardo inconcepibile!
Ma non solo, non è finita: quelle pochge sigarette che fumerete saranno insoddisfacenti. Questo perché, fumandone poche, vi resterà più il sapore cattivo che quello buono, vi darà fastidio il calore, vi gratterà la gola, vi sentirete un po' nauseati e sentirete molto di più il lezzo che vi resta sui vestiti e sulle dita.
Ora sono uno svapatore professionista. Ovviamente, vedremo quanto continua, ma non pensavo fosse così piacevole poter fumare senza i fastidi delle sigarette e con la possibilità di cambiare sapore quando se ne ha voglia!
Per avere un'idea di come è fatta andate a questo link www.sosmoke.it/pagine/233.html

Recensione di un eroe dei cerchietti:


C'è la possibilità di rigenerare la resistenza comprandone i componenti ed assemblandoli, non è difficilissimo ma secondo me è una coglionata perché ad occhio il risparmio è di pochi centesimi. Preferisco avere sempre una resistenza già pronta in saccoccia da mettere su in 2 minuti e ricominciare a svapare.
Comunque, se volete giocare, potete trovare un bel po' di istruzioni su internet fatte da vari perditempo un po' sfigati e sociopatici senza ombra di dubbio.

QUi invece potete trovare delle semplici istruzioni che mostrano come utilizzare la sigaretta: potete notare che tutto è molto molto semplice ed immediato: http://www.sosmoke.it/pagine/233.html

Io la uso con varie batterie, perché ne ho tre per avere una sufficiente scorta: una da 650mah e due da 900mah. Quelle da 900 sono sicuramente consigliate, anche se quella da 650 è comodissima perché piccola.

QUALCHE CONSIGLIO DAL BOSTRO-X
Il mio consiglio principale è... non lesinate. Spieghiamo il concetto.
Questa sigaretta è buona: restituisce un sapore pieno, leggermente tiepido, e permette di fare una buona nuvola di vapore.
A questo punto, però, avendo un buon attrezzo tra le mani (come direbbe Rocco!) sarebbe un peccato lesinare sui liquidi. 
Non sto dicendo di dilapidare il vostro patrimonio, dico solo che io ad esempio sono passato dagli e-Breeze ai T-Juice anche se questi costano di più, e inoltre, essendo più buoni, si consumano anche prima.
Perché? Perché tanto vale, insomma, svapare bene piuttosto che svapare male. Se svapate bene, avete meno possibilità di fumarvi poi una sigaretta.
Un'altro consiglio è quello di tenere d'occhio la resistenza: a me dura circa 20 giorni.
Come vi accorgete che sta partendo? Be, il classico è il sapore di bruciato. Solo che a mio parere come metro di riferimento è troppo lasco, perché a quel punto siete già nella cacca. Io di solito sento dopo una quindicina di giorni una perdita di sapore del liquido che svapo. Da lì in poi mi tengo una resistenza in tasca.
Se la cambiate raramente tirandola alla lunga vi ritrovate a fare si e no 5-6 giorni in più a fumare male, con poco vapore, nuvolette sfigate e misere, sapore di bruciato, i liquidi saranno anonimi...
A livello di pulizia, invece, io di solito non la faccio mai. Saltuariamente tolgo il drip e asciugo la condensa nella sua sede, che, quando c'è, è comunque poca. Invece ogni resistenza che cambio la apro e la pulisco per bene. Il coperchio trasparente del serbatoio, come il tappo e il drip possono essere lavati in acqua, meglio se calda. Poi asciugate tutto con lo scottex, cambiate la resistenza, rimontate, e siete come nuovi!

MATERIALE A CORREDO


Inserisci un commento

Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti www.bostro.net
Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia, e non ne concedo alcuna autorizzazione.
» contatti » privacy policy


Licenza Creative Commons
www.Bostro.net di Federico Bortolotti è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Web Bostro.Net