VAI ALLA HOME PAGE VAI AL MIO BLOG
IL MOTTO DEL MOMENTO: L'avverto, signor giudice. Dopo questo interrogatorio lei diventerà una celebrità. Ma cercheranno di distruggerla fisicamente e professionalmente. E con me faranno lo stesso. Non dimentichi che il conto che ha aperto con Cosa Nostra non si chiuderà mai. È sempre del parere di interrogarmi?
Patrick Modiano, Via delle Botteghe Oscure

AUTORE: Patrick Modiano

TITOLO: Via delle Botteghe Oscure


Stato lettura: LETTURA CONCLUSA IL 03/04/2017

Recensione

"Gente strana, che al passaggio lascia solo una scia di nebbia che prontamente svanisce. Con Hutte chiacchieravo spesso di questi esseri di cui le orme si perdono. Nascono un bel giorno dal nulla e al nulla ritornano dopo un fugace brillio. Reginette di bellezza, gigolos, farfalle. La maggior parte, anche da vivi, non avevano più consistenza di un vapore destinato a non condensarsi mai".
Chi parla è Pedro McAvoy Stern, protagonista-narratore di Via delle Botteghe Oscure, il romanzo con il quale Patrick Modiano, già noto al grande pubblico, vinse nel 1978 il Premio Goncourt. Hutte è il responsabile di una Agenzia di Investigazioni nella quale il narratore ha lavorato per alcuni anni: ora è stanco, lascia l’agenzia e si trasferisce a consumare la sua vecchiaia a Nizza. Pedro McAvoy Stern è un uomo che alcuni anni prima, per colpa di una amnesia, non sa più chi è. Gli “esseri di cui le orme si perdono” sono il suo passato. L’agenzia è chiusa. Lui può cominciare a investigare su se stesso.

Giudizio

Voto:
Un libro terribile per i significati esistenziali che nasconde. La ricerca della proprio identità da parte dell'investigatore Guy, rimasto senza lavoro dopo essere rimasto senza memoria, è una ricerca che riepiloga la vita di ogni persona. Ognuno di noi è "l'uomo della spiaggia", come lo chiama Hutte: ovvero, dopo la nostra scomparsa, di ciascuno di noi rimane ben poca memoria. E' solo questione di tempo. Guy cerca se stesso, e la sua ricerca non si concluderà mai, e passerà attraversa vari se stessi. Prima di credere di essere l'uno, poi l'altro, delle persone che incontra seguendo tutti questi strani e inquietanti "gradi di separazione" fino a ritrovarsi in un individuo che ha perso molto, e infine ha perso se stesso, e ancora non riesce a ritrovare il punto chiave. La questione è: c'è un punto finale, un termine, alla ricerca di se stessi? La risposta è chiara e netta: no. E soprattutto, è tutto inutile.
Tanto maestoso quanto terribile.

Cerca citazioni di Patrick Modiano tra quelle inserite!

Parental Advisory Bostro.Net
Il Bostro-X
© Federico "Bostro" Bortolotti 2011

Questo sito l'ho realizzato io e quindi è proprietà intellettuale mia!

Qualsiasi utilizzo non autorizzato dei contenuti pubblicati dal dominio www.bostro.net va segnalato al Bostro e bisogna richiedere la sua autorizzazione.

» www.bostro.net » info[at]bostro.net

» Privacy
Original Friulano
ORIGINAL FRIULANO!
KTM 990 Adventure Bostro.Net